Termografie

CONTROLLO TERMOGRAFICO

 

Il principio di funzionamento di una termocamera si basa sul fatto che ciascun corpo emette radiazioni termiche rilevabili nel campo delle radiazioni infrarosse ed invisibili ad occhio umano.


Più la temperatura di un oggetto è elevata, maggiori sono le radiazioni IR che emette. Tali radiazioni sono invisibili all'occhio umano ma individuabili grazie alla termocamera ad infrarossi che mostra, attraverso delle immagini, il calore emesso da queste radiazioni. Tali immagini consistono in una mappa di colori “mappatura termica” che segnalano le temperature di superficie di un oggetto. 


Una termocamera è inoltre un'eccezionale strumento di diagnostica utilizzabile in molti settori che permette di effettuare un tipo di manutenzione predittiva cioè un  monitoraggio delle condizioni di lavoro degli impianti analizzati, molto più efficace di una manutenzione programmata.


Attraverso il controllo termografico è possibile effettuare:

  • Individuazione preventiva di anomalie: individua i punti deboli di una struttura assicurando al cliente un risparmio in termini di tempo (non comporta il fermo macchina si possono sostituire in tempo i pezzi deteriorati senza fermare la produzione)e in termini di risorse impiegate.
  • Ottimizzazione della manutenzione: Si riesce ad intervenire soltanto sul  punto preciso evitando  interventi invasivi su tutto l’impianto
  • Monitorare  periodicamente l’impianto elettrico permette di rilevare possibili fonti di innesco di un incendio permettendo così di abbassare il rischio assicurativo.
     
Controlli non distruttivi